Digitale terrestre pronti al cambio?

Digitale terrestre pronti al cambio?

Ci siamo, sta arrivando il nuovo digitale terrestre, pronti al cambio? Tra settembre del 2021 e giugno del 2022 tutti i canali dovranno cambiare le proprie frequenze, per fare posto al 5G. Questo cambia in realtà sta già iniziando, infatti alcune reti hanno deciso di anticipare il passaggio. Il nuovo digitale terrestre, porta con se qualche complicazione ma anche dei vantaggi. Infatti se poterà molti a dover acquistare un nuovo decoder, oppure una nuova tv, permetterà di vedere i vari canali in formato HD.

Nell’articolo trovate:

Digitale terrestre, come sapere se il vostro televisore è idoneo

Teoricamente al nuovo digitale terrestre sono idonei tutti i televisori costruiti dal 2017. In realtà molte smart tv acquistate anche precedentemente hanno già gli standard necessari. Per scoprire se è il caso del vostro televisore dovete seguire due semplici passaggi.

  • Risintonizzate i canali. Solitamente questa opzione si trova nel menù della tv, antenna, sintonizzazione. Se il percorso non è questo potete controllare sul libretto delle istruzioni del televisore.
  • Andare al canale 100 e successivamente al canale 200. Se vedete una schermata blu, con la scritta HAVEC TEST siete apposto non dovete fare nulla. Mentre se vedete i normali canali televisivi, dovrete pensare ad una soluzione alternativa.

Le opzioni

Per continuare a vedere il televisore avete sostanzialmente due opzioni, acquistare un decoder che renda la tv idonea, oppure cambiare il televisore.
I decoder sono dispositivi che costano attorno ai 30 €, basta collegarli alla tv, attraverso solitamente la presa HDMI, e l’antenna. A questo punto occorre una precisazione, esistono in commercio decoder che dispongono delle prese scart, per i modelli più datati di televisore. Sebbene il decoder funzioni, dovete tenere a mente che questa tipologia di prese non è pensata per una qualità video così alta, di conseguenza l’immagine non sarà mai di ottima qualità. In questo caso pensate seriamente al cambio di televisore, non mancano le offerte ma è sempre bene se acquistate in rete assicurarvi che sia presente il bollino DVB-T2. In questo modo sarete sicuri di non avere problemi di visualizzazione.

Potrebbe interessarti Anche: Amazon fire stick, come rendere una tv smart

Il bonus tv

Già dall’anno scorso è possibile richiedere il bonus tv , uno sconto fino a 50 € per l’acquisto di televisore e decoder. Il bonus è richiedibile fino al 31 dicembre 2022 o fino ad esaurimento scorte. Per accedere al bonus dovete essere in possesso di due requisiti, avere la residenza italiana, avere un isse fino a 20.000 €. Se siete in possesso di questi requisiti potete scaricare il modulo di richiesta dal sito del governo. Una volta compilato deve essere presentato al commerciante che provvederà a farvi uno sconto fino ad un massimo di 50 € su un decoder o su uno dei televisori idonei a ricevere il nuovo segnale. La frase “fino a 50 €” deve essere intesa come limite massimo nel caso in cui il decoder costi di più o nel caso dell’acquisto di un televisore, ma anche nel caso il decoder costi meno. Con la domanda state compilando un autocertificazione, nel caso di affermazioni non vere potreste subire una sanzione in caso di controllo successivo.

La sezione commenti è a disposizione per i commenti o per qualsiasi domanda o suggerimento.